Ultimi Articoli

Idee innovative e tecnologiche per l’economia del mare: le otto start up selezionate da “Nowtilus – Sea Innovation Hub”

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

LERICI – Si è tenuta a Villa Marigola di San Terenzo di Lerici l’ultima selezione di “Nowtilus – Sea Innovation Hub”, incubatore nato per scoprire, formare talenti e lanciare le idee legate all’innovazione e alle tecnologie dell’economia del mare e con lo spin-off “Back to Nature” dedicato al territorio.

In questa edizione è emersa particolare attenzione alla sostenibilità. Scafi per imbarcazioni full-electric, materiali riciclabili per sostituire la vetroresina, raccolta e monitoraggio dei rifiuti fluviali, sistemi propulsivi per risparmiare carburante e ridurre le emissioni, boat sharing elettrico. Queste sono alcune delle tante idee presentate alla giuria. Le 12 start up ammesse al Selection Day sono state Gerris Boats, Foodinghy, Northern Light Composites, Blue Eco Line, Sailfoil, Outbe, Tigullio Trekking, Enismaro, E-ssence, E-Sea Sharing, Boats and Go, Innavi.

Delle 12 realtà in gara, la giuria (16 membri tra rappresentanti di aziende partner, promotori e abilitatori) ha selezionato le 8 realtà più meritevoli per grado di innovazione, qualità del team e fattibilità della proposta. Esse sono:

Blue Eco Line, che ha sviluppato un sistema di monitoraggio dei rifiuti fluviali e un’installazione per la raccolta della plastica direttamente dai fiumi.

Northern Light Composites, sviluppatrice di un composito riciclabile per risolvere problemi legati al fine vita dei manufatti in vetroresina.

Gerris Boats, progettista di una piattaforma scafo a configurazione variabile, pensata e ottimizzata per una nuova generazione di imbarcazioni full-electric.

Foodinghy, il primo food delivery per la nautica sia in porto che in rada.

Outbe, che vuole sviluppare una piattaforma per connettere in un ecosistema amanti dell’outdoor, scienziati, aziende per vivere e conoscere meglio la natura e l’oceano.

E-ssence, che si pone l’obiettivo di creare di una flotta di barche in fibra di carbonio con motore elettrico per offrire un servizio di electric boat sharing accessibile, sostenibile e alternativo.

Innavi, un marketplace che aiuta i turisti a costruire la propria vacanza in barca completa con pochi click; Boats and Go, startup che ha sviluppato una piattaforma innovativa di metasearch che confronta i prezzi e le offerte fornite da diversi siti di prenotazione di barche online.

Queste otto start up prenderanno parte al programma di incubazione, un percorso di business training e mentorship per validare l’idea, analizzare il mercato, sviluppare il business plan, e avere supporto legale e finanziario.

In parallelo, alcune start up in fase più avanzata già selezionate dai mentor di Wylab, accederanno allo star program, propedeutico alla presentazione dei propri business durante gli eventi finali di fronte agli investitori e ai potenziali partner commerciali.

 

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi