Ultimi Articoli

Nautica: “Non esistono più i distretti di Carrara e di Viareggio ma il distretto da Grosseto alla Spezia”

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

MARINA DI CARRARA – É affidato da oggi fino a venerdì al Seatec-Compotec Marine e Yare, il compito di segnare anche la ripartenza di Imm – l’Internazionale Marmi e Macchine Carrara spa – per rilanciare il complesso fieristico di Marina di Carrara.

Seatec-Compotec Marine e Yare è un evento unico dedicato alla nautica e allo yachting  che, grazie alla partnership tra CarraraFiere e il Centro servizi per l’innovazione e sviluppo della nautica Navigo, è appunto in programma dal 16 al 18 marzo.

Una manifestazione che nasce dall’intersezione tra i due eventi che uniscono i poli produttivi di Viareggio e Carrara, considerati pilastri di una leadership comprensoriale di altissimo valore internazionale nel panorama della cantieristica di lusso.

L’obiettivo delle due realtà è stato quello di sviluppare insieme un evento che possa rappresentare al meglio l’orgoglio di un’area produttiva in vetta alla classifica della produzione di yacht nel mondo. Si è sottolineato infatti che in Toscana la filiera della nautica è quasi esclusivamente orientata al settore superyacht con 5.000 imprese nautiche (di cui 3.000 legate allo yachting), 18.000 addetti diretti, 70 specializzazioni (tra produzione e servizi).

Come abbiamo già avuto modo di rilevare, al momento della presentazione dell’evento, si tratta di un intero distretto che può contare su un valore della produzione di 2 miliardi di euro complessivi per la nautica (con una media del +10% negli ultimi anni, ad esclusione di quello in corso), pari al 50% del dato nazionale; al 30% degli yacht sopra i 30 metri (vocazione dell’intero distretto) prodotti al mondo e una clientela estera pari al 95% sempre nel comparto superyacht.

Ma la prospettiva è quella di allargare la visione. Lo si è desunto dalle parole del direttore di Navigo Pietro Angelini quando ha sottolineato che se è vero che il distretto toscano, nella nautica è il più competitivo al mondo “perché facciamo quella fascia di barche che consente di navigare bene ovunque” è anche vero che “oggi non esistono più i singoli distretti di Carrara e di Viareggio: esiste il distretto che va da Grosseto alla Spezia. Un’unica nautica mediterranea”.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi