Porto Cervo: yacht si incaglia nello stesso punto dove in incidente simile perse la vita un manager tedesco

Tempo di lettura: < 1 minuto

Porto Cervo – Altro incidente nelle secche del Golfo del Pevero. Uno yacht con 5 persone a bordo si è incagliato d0ve tre settimane lo yacht, l’Amore, era finito sugli scogli provocando la morte del manager tedesco Dean Kronsbein, di 63 anni.

Sul posto sono intervenuti i mezzi navali della Guardia costiera di Olbia e della Maddalena. I quattro passeggeri delle yacht e il comandante sono stati soccorsi dalla Capitaneria, non hanno riportato ferite. Sono in corso le verifiche sull’imbarcazione che è stata trainata subito dopo a Porto Cervo per cercare di chiarire le cause, al momento non ancora chiare, dell’incidente.

Sempre in Sardegna, a Villasimius, lo yacht “Life”, un “Cranchi 51 piedi” in navigazione all’interno dell’area marina protetta di Capo Carbonara, si era incagliato in una secca cominciando a imbarcare acqua. I cinque diportisti dopo aver fatto spiaggiare lo yacht per evitarne l’affondamento sono stati soccorsi dal personale di un diving e della Guardia costiera e condotti nel porto Marina di Villasimius.

Condividi :

Altri Articoli :

Manda un messaggio