Ultimi Articoli

Porto della Spezia: gli autotrasportatori Fai-Liguria valutano positivamente il lodo Sommariva ma chiedono un monitoraggio costante e un tavolo tecnico

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

LA SPEZIA – Ritardi e costi aggiuntivi: la Federazione Autotrasportatori della Liguria (Fai-Conftrasporto) chiede l’apertura di un tavolo tecnico sugli impegni assunti dal terminal Lsct, mentre la situazione è costantemente monitorata.

Pur riconoscendo lo sforzo dell’Autorità di Sistema Portuale, e nonostante l’incontro di lunedì scorso, 11 luglio, la Federazione continua quindi a mantenere alto lo stato di attenzione per la situazione di disagio degli autotrasportatori ai terminal spezzini.

Fai Liguria valuta positivamente la proposta dell’ Adsp di monitorare le operazioni, ma chiede la costituzione di un tavolo tecnico, da istituire fra tutte le parti in causa, compresa la Società Autostrade, per  accelerare sia  la verifica dei tempi operativi dell’autotrasporto al terminal LSCT, sia l’implementazione di una digitalizzazione condivisa di tutte le fasi di trasporto e scarico della merce nel terminal.

La digitalizzazione è un elemento determinante, che consente di stabilire eventuali criticità della catena logistica e individuare la causa di eventuali rallentamenti i nei tempi operativi. Il Tavolo potrà quindi proporre, Individuata la causa effettiva dei ritardi, eventuali sistemi compensativi a carico di chi li ha generati.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi