Ultimi Articoli

Ripartenza dei porti ucraini di Odessa, Chornomorsk e Pivdenny, minacce russe e al via la prima nave del grano

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

Ucraina – I porti ucraini di Odessa, Chornomorsk e Pivdenny “tornano a lavorare”. Ad affermarlo è la Marina ucraina in un messaggio (riportato dall’Ansa).

Messaggio pubblicato proprio nel giorno in cui a Istanbul viene inaugurato il centro per il coordinamento delle operazioni per consentire il passaggio sicuro delle navi ucraine nel Mar Nero.

Non mancano neppure le minacce da parte del viceministro degli Esteri russo Andrei Rudenko che afferma che la Russia sarebbe pronta a “far saltare il banco” se le sanzioni imposte dall’Occidente a discapito delle loro esportazioni  non saranno prontamente rimosse. Malgrado le incertezze iniziali, la situazione sembra essersi sbloccata con le prime merci già in movimento verso le varie destinazioni.

Adesso, secondo il viceministro Rudenko, dato che le spedizioni di grano dall’Ucraina sono riprese, spera che l’accordo resti valido. Durante la cerimonia di inaugurazione dell’hub di Istanbul, il ministro della Difesa turco, Hulusi Akar, ha dichiarato che la preparazione per la partenza della prima nave carica di grano dall’Ucraina è in corso.

“Ci auguriamo che il centro possa contribuire per la pace, tutte le crisi possono essere fermate con il dialogo” ha affermato Akar.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi