Ultimi Articoli

Verso il Festival della Salute: AR-TE: due giorni, oggi e domani, di estemporanea all’insegna di “tira fuori l’arte che c’è in te”

Tempo di lettura: 2 minuti

LERICI – In attesa della seconda edizione del Festival della Salute, che si terrà a Lerici dal 12 al 16 di ottobre 2022 si tengono oggi e domani un laboratorio d’arte aperto al pubblico e un’estemporanea d’arte per artisti dal titolo “At-Te”, anagramma del concetto alla base dell’evento e cioè tirare fuori l’arte che c’è in te.

La manifestazione è riservata ad artisti che abbiano un’età compresa tra i 16 e i 30 anni e che dovranno produrre un’opera a tema nelle due giornate, en-plein-air, in diverse aree del centro storico di Lerici. Anche il pubblico sarà parte attiva della due giorni d’arte infatti si potrà liberamente partecipare ai laboratori tenuti da professionisti e provare a “mettere le mani in pasta” dando vita ad un capolavoro.

I temi da scegliere per la produzione dell’opera saranno poi i fili conduttori del Festival della Salute: la fiducia; l’ambiente e l’in-contro; tre grandi aree concettuali che dovranno essere sviscerate dai partecipanti per dare vita alla propria opera d’arte.

“Abbiamo provato a creare una forma alternativa e interattiva di coinvolgimento dei giovani” spiega Alessandra di Sibio assessore alle Politiche Sociali del Comune di Lerici che continua: “Avvicinare i giovani all’arte come forma di conoscenza di sé, vuole essere l’obiettivo di questa due giorni in cui il borgo di Lerici sarà scena aperta per la creatività di questi ragazzi. Sarà un modo per affrontare un percorso interiore ma anche per, chissà, scoprire nuovi talenti, grazie alla presenza di artisti-professionisti”.

L’estemporanea si tiene in piazza Mottino fino alle 17 di oggi sabato per riprendere domani, domenica, dalle 10 con consegna delle opere alle 16 sempre in  piazza Mottino.

“Le tecniche espressive sono utili per favorire una maggiore conoscenza di sé stessi soprattutto nei momenti di cambiamento della vita, come ad esempio nel passaggio dall’adolescenza alla vita adulta. L’arte potenzia l’autostima, migliora l’immagine di sé e il rapporto con gli altri, promuove il benessere e sviluppa le potenzialità individuali” continua Di Sibio, che conclude: “Credo fortemente nell’uso dell’arte come forma di terapia, dove le tecniche espressive non sono mai responsabili da sole dei miglioramenti, ma ciò che cura è la relazione come forma riabilitativa per diverse malattie non psichiche, dove la forza espressiva diventa un gioco in cui si è liberi di esprimersi”.

Tutte le opere verranno poi messe all’asta durante le giornate del Festival della Salute ed il ricavato verrà devoluto in beneficienza alla Pubblica Assistenza di Lerici.

 

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi