Ultimi Articoli

Benestare per il servizio di elisoccorso notturno per l’elicottero del 118 che atterra al Moltedi tra la folla come un “vip”

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

LEVANTO – L’elicottero del “118” atterra al “Moltedi” tra la folla come un “vip” e ottiene la validazione della piazzuola del campo sportivo per il servizio di elisoccorso notturno.

Con l’atterraggio e il successivo decollo dell’elicottero del 118 è stata portata a compimento la procedura di “validazione” per i servizi notturni di elisoccorso nella piazzuola allestita all’interno dell’impianto sportivo “Raso-Scaramuccia”, in località Moltedi, a Levanto.

Accolto come un vip da rappresentanti le istituzioni e le forze dell’ordine, di soccorso e della Protezione civile locale, ma soprattutto da una congrua rappresentanza di famigliole accorse con i bimbi per immortalare l’evento con foto e video da smartphone, alle 18.30 il velivolo è atterrato nell’area (illuminata dalle torri-faro del campo e segnalata dai dispositivi a led) dopo un giro di perlustrazione sul paese, e i due operatori a bordo (pilota e co-pilota/meccanico) lo hanno praticamente messo a disposizione del pubblico presente, intrattenendosi per oltre un’ora a soddisfare le curiosità della gente e le immancabili richieste di “selfie” accanto al fiammante mezzo giallo e rosso.

Così la procedura tecnico-burocratica indispensabile per dare il “via libera” anche nelle ore notturne all’operatività del servizio di soccorso 118 si è piacevolmente unita al coinvolgimento emotivo della comunità levantese attorno l’importante servizio di cui la cittadina ora si può fregiare.

“Siamo contenti che l’occasione del collaudo sia diventata anche un simpatico evento capace di attirare l’attenzione della gente e stimolare la curiosità dei bimbi – dice l’assessore alla Protezione civile, Alice Giudice – È stato un modo per sensibilizzare la nostra comunità verso l’importanza di disporre di un servizio di soccorso medico che, coprendo l’intero arco della giornata, garantisce la sicurezza dei residenti e degli ospiti attraverso un collegamento tempestivo con gli ospedali attrezzati per intervenire in caso di persone gravemente ferite o colpite da gravi malori. Naturalmente l’attenzione e il nostro ringraziamento vanno a tutto il complesso delle forze di soccorso (composte sia da professionisti che da volontari) presenti sul territorio, che sono sempre pronte ad intervenire in maniera efficiente e coordinata nelle situazioni di emergenza”.

E dell’importanza di un servizio di elisoccorso nelle emergenze hanno avuto riscontro proprio gli stessi levantesi, che per accogliere il velivolo si sono dovuti recare al “Moltedi” ben tre volte: l’atterraggio è infatti avvenuto venerdì sera dopo due tentativi effettuati nei giorni scorsi e annullati in corso d’opera perché il mezzo (partito dalla sede di Albenga e già in sorvolo sul mar Ligure, rigorosamente tenuto sotto controllo dai “fan” in attesa a Levanto attraverso un’app che segue i tracciati dei velivoli in tempo reale) è stato richiamato a causa di incidenti avvenuti nel frattempo in altre parti della Liguria.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi