Ultimi Articoli

Il messaggio sulla mobilità prudente (anche quella “dolce”) di Alessandro Beverini presidente dell’Aci:

Tempo di lettura: 2 minuti

LA SPEZIA – “Scegliere di guidare con prudenza significa dire no alle distrazioni”, con questo messaggio il presidente dell’Automobile Club La Spezia Alessandro Beverini esorta tutti gli automobilisti a una guida responsabile.

Abbiano già ricordato i dati Istat che sono stati pubblicati dall’Aci nazionale in occasione della Giornata Mondiale in ricordo delle vittime della strada e li replichiamo per richiamare l’attenzione su un aspetto fondamentale della mobilità: nel 2021, sulle strade italiane, si sono registrati 151.875 incidenti con lesioni a persone, che hanno causato 2.875 decessi e 204.728 feriti. Ogni giorno, in media, 416 incidenti, 7,9 morti e 561 feriti.

Anche i dati della provincia della Spezia – ha commentato Alessandro Beverini, Presidente dell’Automobile Club La Spezia – rispecchiano l’andamento nazionale, ovviamente con un netto aumento rispetto al biennio precedente, dovuto al Covid, e comunque un trend in miglioramento graduale. Molto è dovuto ai sistemi di sicurezza delle automobili moderne e in parte è sicuramente accresciuta la consapevolezza dei cittadini, – conclude Beverini – tuttavia molto deve essere ancora fatto, il nostro impegno è quello, anche attraverso i nostri Corsi sulla Sicurezza Stradale, nelle scuole, di far comprendere che il rispetto delle Norme non ha solo un valore normativo, ma è un Valore Etico la cui assenza provoca un numero impressionante di morti sulle nostre strade.

Nella Giornata Mondiale in ricordo delle vittime della strada, con questo video, l’Automobile Club La Spezia intende sensibilizzare tutti a rispettare sempre le regole dettate dal Codice della strada e a usare la massima prudenza, qualunque veicolo si utilizzi per muoversi: a quattro o a due ruote. E’ assolutamente necessario prestare particolare attenzione quando si è alla guida dei cosiddetti mezzi per la mobilità dolce: il monopattino o la bicicletta. Mai dimenticare, poi, che in caso di incidente è il pedone ad avere la peggio.

E’ bene sempre avere in mente che non esiste una velocità sicura: “Tuo il rischio, tua la responsabilità”! Guidate con prudenza – sempre e dovunque – ne va della vostra e dell’altrui incolumità!”.

 

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi