Ultimi Articoli

Il Museo Tecnico Navale della Spezia sarà protagonista sabato dell’International Marconi Day

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

LA SPEZIA – Sabato 23 aprile, il Museo Tecnico Navale della Spezia, in collaborazione con l’Associazione Radioamatori Italiani, parteciperà alla 34^ edizione dell’International Marconi Day.

L’International Marconi Day è stato ideato dai radioamatori inglesi del “Cornish Amateur Radio Club” con sede in Cornovaglia, per ricordare ogni anno la figura di Guglielmo Marconi nell’anniversario della sua nascita, avvenuta a Bologna il 25 aprile 1874.

Saranno decine le stazioni radio dislocate in tutto il mondo che trasmetteranno da siti storici legati alla vita e all’attività scientifica dello scienziato italiano. E in occasione dei festeggiamenti posticipati di San Giuseppe, il museo schiuderà anche le sue porte gratuitamente alla cittadinanza e rimarrà aperto fino alle 23.

Verrà allestita una stazione radio – gestita da radioamatori appartenenti alla locale sezione ARI (https://www.arilaspezia.it) – che, attraverso i collegamenti con le stazioni in tutto il mondo, intende rievocare e celebrare lo storico rapporto instauratosi tra Guglielmo Marconi, la Marina Militare, la città della Spezia e il Museo stesso.

Si ricorda a questo proposito che fu proprio un’area adiacente al Museo – insieme ad altri luoghi nel Golfo della Spezia – ad ospitare le prime prove di radiotelegrafia navale che, il 17 luglio 1897, culminarono nel primo collegamento fra una stazione a terra e la Corazzata della Regia Marina San Martino.

Nella immagine sopra il titolo è raffigurato Guglielmo Marconi durante le sperimentazioni telegrafiche a bordo del rimorchiatore n. 8 nel 1897 (Foto Ufficio Storico della Marina MIlitare).

Nel Museo Tecnico Navale della Spezia, oltre a una nota e vasta esposizione di cimeli marconiani, sono conservati gli apparati e i nastri originali (le cosiddette “zone telegrafiche”) riportanti la trascrizione, in alfabeto Morse, di quella prima storica trasmissione. E sabato studiosi di radiotelegrafia del Gruppo International Wireless Studies accompagneranno i visitatori alla scoperta degli apparati conservati nella Sala Marconi e verranno eccezionalmente mostrati e commentati i nastri relativi allo storico primo collegamento del 1897.

Sarà inoltre presente un laboratorio destinato ai più giovani per imparare a scrivere col codice morse, proprio come i primi radiotelegrafisti. Le attività saranno svolte nel pieno rispetto delle normative anti-Covid in vigore. Per maggiori informazioni è possibile contattare il Museo al 0187784763 o via mail all’indirizzo marinanord.mtn@marina.difesa.it

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi