Ultimi Articoli

La Società Marittima di Mutuo Soccorso ha ricordato le frequentazioni lericine di Giuseppe Mazzini

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

LERICI – La Società Marittima di Mutuo Soccorso (e della Società Operaia di Mutuo Soccorso) ha celebrato i 150 anni dalla morte di Giuseppe Mazzini focalizzando l’anniversario sulle sue numerose frequentazioni lericine.

Intervento di Bernardo Ratti – Presidente della Società Marittima di Mutuo Soccorso di Lerici

“Il 10 Marzo 2022, ricorrevano i 150 anni dalla morte di Giuseppe Mazzini, avvenuta a Pisa nel 1872 a casa di Jesse White Mario, infermiera garibaldina, moglie di Alberto Mario, ufficiale di Garibaldi.

Giuseppe Mazzini è il più puro e moderno artefice del Risorgimento. Legato a Lerici e ricambiato.

Mentore della Società Marittima di Mutuo Soccorso (e della Società Operaia di Mutuo Soccorso), Società risorgimentale appunto nata nel 1852 su ispirazione mazziniana per un’Italia unita e repubblicana. E Lerici, come noto, è una delle località italiane che più ha dato al Risorgimento

Le sue frequentazioni lericine sono state numerose come erano numerosi i suoi amici fidati lericini, in primis il Capitano marittimo Patrizio Doberti, suo riferimento nel Levante ligure che insegnava ai giovani lericini l’arte marinara per l’esame da Capitani a Camogli, ma anche le idee democratiche e repubblicane, il Capitano e armatore Ambrogio Giacopello e i tanti marittimi lericini, capitani ed armatori, che frequentavano Genova e i porti di tutto il Mondo.

Al suo funerale, svoltosi a Genova il 17 marzo 1872, una folla enorme, tra cui una delegazione ufficiale della “Società Marittima”, della “Società Operaia”, e tanti Lericini.

“Primi tra i migliori erano gli uomini di Lerici…” nel suo ricordo e apprezzamento verso l’ Armatore Ambrogio Giacopello, che perse la nave per contrabbandare armi lungo la costa e costretto all’esilio a Marsiglia. Dichiarazione che fa coppia con quella di Garibaldi, presidente onorario della Marittima: “La popolazione di Lerici è la più forte ed energica d’Italia”.

Dall’ Inghilterra Mazzini inviò una cifra per la costruzione dell’ Ospedale lericino (l’attuale Caserma dei Carabinieri, dove ancora oggi è posizionata la lapide in ricordo).

Ad ulteriore conferma del legame di tutti questi personaggi con Lerici, Jessie White fu madrina al varo del vapore “Alleanza del Golfo” (dell’Unione Operaia, costruito e varato a Lerici il 29 Luglio 1888. Nel 1886 madrina era stata Clelia Garibaldi per il varo del “Sollievo Operaio”).

Il pensiero moderno di Mazzini, di libertà e di democrazia, dovrebbe essere ancora oggi un punto di riferimento. Per la “Marittima”, Società Risorgimentale, che quest’ anno compie 170 anni, sono punti fermi. Giuseppe Mazzini è sepolto a Staglieno”.

 

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi