Ultimi Articoli

“Toro Seduto” è atterrato in Porto alla Spezia, uno dei quattro degli elicotteri in viaggio su nave per gli Usa

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

LA SPEZIA – “Toro Seduto”,  elicottero del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, si è alzato in volo dall’aeroporto di Lira (Ciampino) in mattinata alle 9,30, ha fatto scalo all’aeroporto di Pisa (11,30) da dove ha poi raggiunto il Porto della Spezia.

E dove è arrivato poco fa, secondo la tabella di marcia del suo trasferimento, atterrando dolcemente sulla banchina del La Spezia Container Terminal (Contship) al Molo Garibaldi Est.

Dopo l’atterraggio sono iniziate e sono in corso le operazioni per la messa in sicurezza dell’elicottero in attesa di essere smontato domani lunedì dalle così dette parti ingombranti  – pale, rotori e parti di rispetto – che verranno assemblate in un contenitore.

Martedì l’elicottero e il contenitore con le sue parti saranno imbarcati sulla Motonave Damgrach con destinazione finale Houston.

So sta ripetendo così l’operazione di straordinaria delicatezza della movimentazione nel Porto della Spezia di elicotteri sia da (come si ricorderà) sia per (come sta avvenendo) gli Stati Uniti dove i velivoli sono sopporti alla revisione periodica.

Le pratiche doganali, compresi i  visti arrivare in “volo”, sono curate dallo spedizioniere doganale Sergio Landolfi, responsabile dell’ufficio operativo alla Spezia della Saimare Spa.

L’elicottero atterrato al Molo Garibaldi Est appartiene alla flotta del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, e come detto viene spedito negli stabilimenti in USA a Houston per l’Upgrade dei sistemi di sicurezza e revisione del mezzo.

Gli elicotteri che saranno spediti per revisione e apgrade sono quattro: il primo è rientrato a gennaio di quest’anno e fatto uscire in “volo” il 15 gennaio dal Porto della Spezia, come si ricorderà, sempre a cura dello spedizioniere Sergio Landolfi, un elicottero I-CFAG denominato “Geronimo”. Quello arrivato oggi e in partenza nei prossimi giorni è invece il I-CFAI denominato “Toro Seduto”.

Gli altri due elicotteri in attesa di movimento via Lsct del Porto della Spezia sono “Nuvola Rossa” (I-CFAJ) e “Orso Bruno” (I-CFAH). Come si vede a ogni velivolo è stato attribuito il nome di un valoroso capo indiano … d’America.

Enzo Millepiedi

 

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi