Ultimi Articoli

A BiLOg a Piacenza uno dei temi chiave dello sviluppo economico è stato quello delle politiche attive del lavoro e della formazione

Tempo di lettura: 2 minuti

PIACENZA – LA SPEZIA – MARINA DI CARRARA – Calato il sipario sulla BiLOG conference&expo a Piacenza c’è un aspetto che ha avuto una rilevanza centrale nel corso dei lavori.

E’ quello della formazione e della formazione continua connesso alle nuove professioni sempre più polivalenti, come la meccatronica, nell’ambito anche di uno degli obiettivi di BiLog, quello di dare vita a un “matching” proficuo tra domanda e offerta, che avverrà anche attraverso la presentazione di servizi, progetti e tecnologie innovative in un contesto internazionale di altissimo profilo, creando opportunità di nuove relazioni per le imprese.

Ebbene, in ogni tavola rotonda, fin dal dibattito istituzionale di apertura, si è ripetuto quello che deve essere un tema chiave per lo sviluppo economico: le politiche attive del lavoro necessarie ad affrontare i profondi cambiamenti in atto nella logistica e nella portualità, e a stabilire il suo valore imprescindibile, inteso non solo come fonte di reddito ma anche come valore aggiunto necessario alla competitività, a  cominciare appunto dalla formazione e dalla formazione continua.

E’ per questo che a Piacenza si è proceduto a un approfondimento con tutti gli aggiornamenti del caso sulla formazione continua e sulla valorizzazione delle competenze, come strumenti di supporto, nel processo di trasformazione del lavoro in atto, alle professionalità già esistenti, per favorire quelle che stanno nascendo e per ridurre il gender gap.

E’ per questo che al tavolo dedicato tra gli interventi significativo è da segnalate quello di Federica Catani, direttore della Scuola Nazionale Trasporti e Logistica, l’ente che da oltre trent’anni assicura la preparazione del personale per la portualità e la logistica seguendo ma spesso anticipando le innovazioni dei sistemi. E’ così che è stato sempre garantivo – va ricordato – il flusso delle professionalità richieste dal sistema e dalle aziende, sia sotto il profilo delle conoscenze e delle competenze, sia sotto quello della consapevolezza della sicurezza sul posto di lavoro.

 

Nella foto qui sopra Federica Catani, Direttore della Scuola Nazionale Trasporti e Logistica al centro del tavolo di confronto sulla formazione delle risorse umane in ingresso nelle aziende e dipendenti delle stesse a BiLog a Piacenza e sopra il titolo al convegno nel Terminal Cruise del Porto della Spezia

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi