Ultimi Articoli

Si tratta con la Repubblica di Donetsk per il rilascio da Mariupol della nave Tzarevna del Gruppo Cosulich

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: < 1 minuto

Mariupol – La nave Tzarevna che appartiene ad una società del Gruppo Cosulich resta ancora bloccata con il suo carico di acciaio nel porto di di Mariupol.

Come si ricorderà la Repubblica di Donetsk ha annunciato l’intenzione di nazionalizzare la nave ma – come ha aggiornato Augusto Cosulich  margine della presentazione della giornata di eventi del corpo consolare di Genova – sono in corso trattative per far salpare la nave dal martoriato e contesto porto sul Mar d’Azov.

Il via libera sarebbe comunque vicino al netto dei problemi tecnici, tra cui una gru bombardata da spostare e un dragaggio da effettuare per permettere alla nave da uscire.

Nell’attesa della soluzione di questi problemi è stato rinforzato l’equipaggio: a bordo ci sono infatti tredici marittimi pronti a far partire la nave che ha un carico atteso dalla siderurgia friuliana.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi