Ultimi Articoli

Liguria: la sua maggior espressione di bellezza tra spiagge e grotte

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Tempo di lettura: 2 minuti

Liguria – Lo sapevate che la Liguria può vantare il primato “Bandiere blu” con lo “spropositato” numero di 32 località, battendo la Toscana e la Campania?

Per chi non lo sapesse il vessillo viene assegnato secondo certi criteri di pulizia e qualità delle acque; questo rende la Liguria una meta turistica appetibile agli occhi di tutti coloro che vogliono trascorrere del tempo al cospetto di spiagge affascinanti o che hanno piacere a fare visita alle decine di grotte che la nostra regione offre.

Come appena detto le spiagge della Liguria sono tra le più belle e pulite d’Italia: bagnate da acque cristalline e protette alle spalle da montagne discrete, offrono un panorama mozzafiato. Per citarne una abbiamo la Baia del Silenzio di Sestri Levante, un piccolo gioiello incastonato in un reticolato di edifici pittoreschi. La Baia dei Saraceni di Varigotti è un altro esempio: dotata di sabbia fine, è una delle più lunghe di tutta la Liguria. Anche Genova ha il suo fiore all’occhiello ovvero la spiaggia di Santa Chiara, un meraviglioso angolo poco conosciuto, vicino a Boccadasse. A Camogli, invece, vale la pena prendere il battello per raggiungere la spiaggia di San Fruttuoso: una piccola baia fatta di sassi, immersa nel Parco naturale Regionale di Portofino. Da sogno è la Baia Blu di Lerici: nascosta in un’oasi verde, ha un mare ceruleo come gli occhi delle bambole antiche. Infine, c’è la spiaggia di sassi di Monterosso, la più turistica delle Cinque Terre.

Parlando di grotte non possiamo non citare le Grotte di Toirano, a pochi chilometri da Loano e Borghetto Santo Spirito. Un meraviglioso complesso composto da cinque grotte principali: la Grotta della Bàsura, la Grotta del Colombo, lo Scavo Grotta del Colombo, la Grotta Santa Lucia inferiore e la Grotta Santa Lucia superiore. Nella Grotta del Bàsura, ovvero della Strega, sono custoditi resti ossei dell’orso delle caverne e testimonianze riferibili all’uomo preistorico. Spostandosi verso il comune di Borgio Verezzi, si trovano altre spettacolari grotte, scoperte soltanto nel 1933, nonostante la loro presenza fosse già nota agli abitanti della zona. Le acque immobili e trasparenti dei laghi sotterranei sono una delle principali attrattive delle Grotte di Borgio. Il percorso turistico, lungo circa 800 metri, si snoda tra enormi sale, in cui è possibile ammirare stalattiti, grandi colonne, cannule e molto altro ancora.

Nella provincia nostrana la Grotta Byron (di cui abbiamo parlato qui) diventa metà turistica ogni anno grazie alla sua affascinante posizione scavata nella roccia dal mare di Porto Venere e alla possibilità di ammirare la flora e la fauna marina ai suoi piedi.

Come avrete intuito, la Liguria è una regione che, se vi piace concedervi del relax al cospetto di belle spiagge o godervi una gita in affascinanti grotte, non potete lasciarvi scappare come meta.

Tutti i diritti sono riservati

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy

Iscriviti alla nostra newsletter

Altri Articoli Pubblicati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi